Molliamo tutto e andiamo a caccia di meduse.

Home / Senza categoria / Molliamo tutto e andiamo a caccia di meduse.

Cari affezionatissimi, vorrei prima di iniziare, rendervi partecipi di una cosa molto importante, io ho 28 anni e guardo questo cartone ogni volta che posso. Non ho paura del vostro giudizio perché so, che sotto sotto anche voi lo guardate, di nascosto, al buio della vostra cameretta e lontani da occhi indiscreti di amici e parenti. Anche voi siete stati ammaliati dall’affascinante stupidità di:

SPONGEBOB SQUAREPANTS

A chi non piace prendersi una pausa di 10 minuti e non pensare a niente? Questo cartone lo permette. Le puntate durano circa 10 minuti e sono riempite di niente, niente che possa turbare l’animo umano, niente che possa attivare il cervello con pensieri che superino “ho voglia di patatine, vado a prendermi patatine!”.

Solo personaggi simpatici e allegri, battute stupide e mai volgari, e la vita serena di una spugna marina…. Holy Jesus quanto vorrei essere una spugna marina con delle braghette.

Il cartone animato di Spongebob Squarepants arriva dritto dritto dal nuovo mondo, e negli States è meglio conosciuto con il titolo originale di Spongebob Squarepants… ahahah me la rido anche da solo.

La mente divina che lo ha creato è Stephen Hillenburg, piccola curiosità: Hillenburg prima di fare l’autore di cartoni animati era un insegnante di biologia marina; guardate un po’ i casi della vita. Comunque torniamo a noi. La prima messa in onda è stata fatta nel 1999 sulla rete  Nickelodeon e in Italia nel 2004 (5 anni buttati nel cesso durante l’attesa) su Italia1. Il cartone animato è ancora in corso e segna più di 180 episodi, ogni episodio, come abbiamo detto, dura circa 10 minuti e durante questi 10 minuti ogni adulto torna bambino e si sbuccia un ginocchio.

Spongebob Squarepants oltre a dare il nome al cartone è anche il nome del protagonista. Un’amabile spugna marina sempre allegra, che di lavoro cucina al Krusty Krab i deliziosi Krabby Patty, i panini più deliziosissimi dell’oceano. Tutte le sue avventure si svolgono in fondo al mare, nella città di Bikini Bottom. Non pensate che in fondo al mar, in fondo al maaar se una sardina fa una moina c’è da impazzir…. O cazzo sto andando fuori tema; cosa stavo dicendo? Oh si, non pensate che in fondo al mare la nostra spugna si annoi, tutt’altro, vive fantastiche avventure con il suo inseparabile amico Patrick Stella, una stella marina poco intelligente che abita sotto una pietra. Oltre a lui troviamo il capo di Spongebob: Eugene Harold Krabs, il crostaceo più avaro dell’oceano, ma che cerca sempre di aiutare il nostro eroe. Diretto concorrente di Mr. Krabs è Sheldon J. Plankton, un piccolo plankton con un occhio solo e proprietario del fast food Chum Bucket. Lui è l’antagonista della storia, cerca sempre di rubare la ricetta segreta del Krabby Patty a Spongebob ma con risultati molto negativi. E infine abbiamo il vicino di casa e collega di lavoro della nostra spugna preferita: Squiddi Tentacolo. È un calamaro che odia profondamente Spongebob e Patrick, ma che suo malgrado, si trova quasi sempre invischiato nelle loro disavventure.

Diciamo che questo è il sunto dei personaggi principali del cartone, ce ne sarebbero altri diecimila da nominare, ma chi ne ha il tempo signori miei, chi ne ha il tempo.

Altra piccola curiosità che ho trovato qua e là: Patrick Stella è un idiota, ma non è un idiota senza un perché l’ideatore del cartone, ricordiamolo per quelli che si fossero collegati solo ora, è un biologo marino, e come tale conosce molto bene la biologia delle stelle marine e lui sa una cosa che noi comuni mortali non conosciamo…. Le stelle marine sono SENZA CERVELLO. Ta-Daaa!! Ecco svelato il mistero.

Amici e amiche il tempo a nostra disposizione è finito, come sempre spero di avervi strappato un sorriso e avervi fatto avvicinare a questo splendido cartone animato. L’appuntamento è a settimana prossima, vi abbraccio e vi lascio con una domanda alla Fabio Volo:

“se un albero cade nella foresta e non c’è nessuno a sentire il rumore, di che colore è l’albero?”

Demo sigla e consigli per gli acquisti.

happywheels
Recent Posts
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.