“How to Train your Dragon 2” Draghi, emozioni e lezioni di vita.

Home / MOVIES / “How to Train your Dragon 2” Draghi, emozioni e lezioni di vita.

Un saluto dragonesco a tutti e a tutte. Pochi istanti fa io la Lau, siamo usciti dalla Sala 4 del cinema Arcadia delle Porte Franche discutendo su quanto fosse stato bello il film appena visto e sulle lezioni di vita che aveva appena impartito a tutto il pubblico. Vorrei aggiungere anche che la stoica e per nulla sensibile Lau ha usato intere confezioni di fazzolettini di carta per tamponare i fiumi in piena che uscivano dai suoi occhi, ma non voglio divagare, torniamo al film.

Quello che abbiamo appena visto è stato “how to train your dragon 2”, seguito del film “how to train your dragon” del  2010.

Il primo spero che tutti voi lo conosciate, ma per chi di voi non sa di cosa sto parlando vi farò un breve riassunto: è la storia dell’isola di Berk  e di Hiccup Horrendous Haddock III figlio di Stoick l’Immenso, il capo villaggio di Berk. L’occupazione maggiore è quella di uccidere i draghi che infestano il paese rubando tutto il cibo, ma le cose cambiano quando Hiccup ne cattura uno, Sdentato, e per una serie di strane vicissitudini se lo fa amico. Questo how-to-train-your-dragon-2porterà ad un cambiamento radicale sulla conoscenza dello stile di vita dei draghi,fino a farli diventare inseparabili compagni di vita per tutto gli abitanti del villaggio.

IAstrid-Hiccupl primo film si può definire “per bambini” non perché non abbia una bella trama, ma perché lascia al mondo della fantasia ampio spazio e i sentimenti buoni la fanno da padrone.

Il secondo invece si può tranquillamente definire un film “per adulti ancora bambini che vogliono fare gli adulti”. Ora vi spiego senza spoilerarvi troppo: sono passati 5 anni e la situazione a Berk è cambiata radicalmente, tutti hanno il proprio drago e vivono in armonia. Hiccup è sempre in sella a Sdentato a vagare per il mondo alla ricerca di nuovi draghi e terre da scoprire. Durante queste ricerche trova un cacciatore di draghi che riesce tramite la paura a soggiogarli e a creare un esercito immenso di draghi e uomini. E la guerra ha inizio con molte conseguenze e colpi di scena.

Ho detto che è un film per adulti non per convincervi a non portare i vostri figli a vederlo, ma perché al contrario del primo, questo film contiene molti messaggi e allusioni che un bambino non capirebbe, come: la ribellione giovanile, i primi amori, il sacrificio,l’odio, la vendetta, il vero significato di famiglia, essere leader. E ne avrei ancora un sacco da elencarvi.how-to-train-your-dragon-2-hiccup-takes-his-dad-to-meet-his-mom

Come sono cresciuti i protagonisti, anche le tematiche del film si sono evolute portandolo all’attenzione di un pubblico un po’ più adulto, capace di ridere e commuoversi riuscendo a cogliere le varie sfumature dei personaggi. Con questo, ribadisco, portate anche i bambini a vederlo, i draghi piacciono sempre e le battute non mancano di certo.

Detto questo care amiche e cari amici io vi saluto, consigliandovi ancora una volta la visione di questo film appena sarò disponibile nelle sale. Tenetevi stretto il vostro drago.

 

Carlo Marchetti.

happywheels
Recent Posts
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.